Buongiorno a tutti Memosystiani. Lo so che fuori si sta ancora bene, che la voglia di studiare non decolla, e che è di gran lunga più divertente scorrazzare in un parco fin tanto che il gran freddo non viene a salutarci.
Ma i mesi passano e… il primo quadrimestre volge al termine!
Ora è il momento di recuperare, non aspettate Dicembre che tanto la voglia di studiare non la porterà certo Babbo Natale! 😛
Come prendere in mano le redini del proprio studio? Sperare di memorizzare nozioni a memoria non è certo la tattica migliore. Per fortuna, ci sono tecniche di studio molto più divertenti e gratificanti che possono migliorare i vostri risultati. Vediamole:

dorme
1. Prendete appunti
Lo ammetto, anch’io in classe chiacchieravo con la mia migliore amica scambiandoci bigliettini volanti. Ma quando prendevo appunti mi risparmiavo almeno metà dello sforzo che avrei dovuto fare a casa… così almeno non avrei dovuto passare interi pomeriggi chiusa a studiare.
Spesso non ce ne accorgiamo ma quando prendiamo appunti stiamo già riassumendo ciò che ci dice l’insegnate a parole nostre, e ciò ci aiuterà a ricordare meglio i concetti raggruppati per idee chiave. Il trucco sta nell’essere in grado di sintetizzare il contenuto più rapidamente possibile pur non tralasciando le informazioni base.

2. Create delle Mappe Mentali
Una buona mappa mentale può risparmiare molte ore di studio e consolidare ulteriormente i concetti appresi a lezione. Le mappe mentali sono uno strumento estremamente versatile, eppure poco utilizzate. Sono il modo migliore per ripassare e per racchiudere in pochissimo spazio pagine e pagine di libri… provare per credere!

3. I bigliettini!
No, non sto dicendo di nascondere i bigliettini nei calzini per tirarli fuori di soppiatto durante il compito in classe! Un bigliettino, un post-it, o una “flash card” per dirla all’inglese, è l’ideale per nel suo piccolo spazio date storiche, formule matematiche, concetti che vanno semplicemente saputi. Potete fabbricarne a centinaia, con domanda e risposta, e magari farvi aiutare con mini-interrogazioni da vostro fratello o da un amico.

4. Quiz con gli amici
Organizzare un quiz show con i compagni di classe è un modo alternativo e divertente per rivedere i propri appunti e ripassare nei giorni prima di un esame. I quiz vi mettono a confronto con gli altri e possono mostrare i vostri punti di forza e di debolezza: scoprirete i dettagli ed i concetti che potreste avere trascurato . E poi, in compagnia di un po’ di amici, non ci sia annoia nemmeno studiando!

5. Applicate le regole mnemoniche
Visto che ne abbiamo parlato spesso, cercate di applicare il più possibile i trucchi e le regole mnemoniche che avete imparato leggendo Memosystem : queste sono particolarmente utili quando dovrete memorizzare liste di vocaboli, date, parole e concetti inusuali. Il lavoro che andrete a fare sarà quello di associare i concetti da imparare con altri concetti che ci sono più familiari.

6. Organizzate il vostro studio
Una delle abilità più efficaci di studio, che sta alla base di tutto ciò che ho detto finora, è anche una di quelle che viene più spesso trascurate. La creazione di un calendario di studio vi dà gli obiettivi e un tempo in cui per la loro realizzazione . Avere un orario di studio fisso ad esempio può sembrare all’inizio piuttosto costrittivo, però si rivela motivante .