Quante volte davanti alla pagina bianca di un tema hai invocato inutilmente uno sprazzo di creatività? Quante volte il prof. di arte ha scosso la testa sconsolato davanti ad una tela magari anche disegnata bene ma un po’ banale?

Proviamo a capire come stimolare la creatività, perché se è vero che si tratta di un dono innato, è anche vero che un po’ di allenamento non fa mai male.

creativita

1)      Rilassati

Ovvero, prenditi una pausa, deconcentrati, riposa ed addirittura dormi! Che non significa “dormire sugli allori”, ma ritrovare quella condizione di relax mentale e corporeo che precede l’intuizione geniale.
Attività coinvolgenti ma non troppo avvincente, come fare una passeggiata o il giardinaggio, sono perfette per spezzare la routine ed attivare al contempo il cervello e le associazioni mentali. Ma ancora meglio cercare il tempo per una siesta!  “Le persone infatti sono molto più creative dopo un pisolino, perché i pensieri e le associazioni mentali bizzarre possono arrivare a scatenarsi quando si sta sognando o nello stato di dormiveglia.

2)      Ascolta il mondo esterno

La curiosità è una parente stretta della creatività. Ora, cercare di chiudersi in una stanza in perfetto silenzio può essere controproducente: il silenzio può davvero essere assordante davanti ad una pagina bianca, ed addirittura una recente ricerca mostra che lavorare in un ambiente moderatamente rumoroso aiuta le persone ad essere più produttive e creative. Il livello di rumore ottimale corrisponde a quello di un negozio di caffè: ascolta una conversazione, osserva i movimenti strambi di un individuo, insomma lascia che il tuo cervello cominci a danzare intorno a ciò che ti succede.

3)      Immergiti nel verde

Il colore verde aumenta il pensiero creativo, è l’ultima scoperta di un recente studio tedesco. Il nostro cervello associa questo colore con la natura e la crescita, che stimola l’innovazione. Basta una pianta d’appartamento, una passeggiata in un parco, o a mali estremi… una pittura nuova alle pareti! 😉

4)    Mai connesso!

La logica del “sempre connesso, sempre online”, sembra non favorire il pensiero creativo.  Fare zapping tra siti ricreativi, social networks, alert ed email è un’attività quasi troppo coinvolgente per il cervello, che non avrà abbastanza spazio per i pensieri creativi; piuttosto, lasciati andare a un po’ di scarabocchi.

5)      Fantasticherie

Chiudi gli occhi e immagina il tuo futuro.Cosa vedi da qui a 5, 10 anni? Laciati andare a fantasticare eventi anche improbabili! “Quando la gente si immagina in un lontano futuro, spinge la propria mente ad oltrepassare i confini del pensare alle piccolezze quotidiane ed ai normali problemi da affrontare giorno per giorno.
In questo caso non vale il pessimismo! Non penare, beh tra dieci anni dovrò pensare al mutuo, alle bollette, ad andare tutti i giorni a lavoro… lasciati andare ai tuoi sogni chiusi in un cassetto, oppure pensa a situazioni anche cariche di tensione ma piene di colpi di scena. Inomma, lascia le redini della tua mente!