La creatività lo abbiamo già chiarito non è una dote innata, va sviluppata, allenata e ispirata. I metodi per farlo sono tanti e alcuni li abbiamo già visti ma diverso è quando si deve cercare di allenare la creatività dei bambini, è necessario ricorrere ad un giusto comportamento quando si ha a che fare con loro.

Differenza tra emisfero destro ed emisfero sinistro

allenare la creatività nei bambiniIl nostro cervello è formato da due emisferi che elaborano le informazioni in maniera indipendente ma che funzionano in modo complementare. L’emisfero sinistro è logico, concreto, razionale, affronta una cosa alla volta ed elabora le informazioni in maniera lineare, compie le operazioni in modo sequenziale, è l’emisfero del linguaggio, del calcolo matematico, della classificazione e del ragionamento, usa vecchie soluzioni anche a nuovi problemi. L’emisfero destro è istintivo, spirituale e mistico, integra diversi input contemporaneamente e percepisce e pensa in modo olistico, è l’emisfero del disegno, della musica e delle arti, della percezione e della sintesi, usa nuove soluzioni a vecchi problemi.

La creatività è una delle poche qualità che usa entrambi gli emisferi, usa quello sinistro per raccogliere le informazioni ed analizzarle e il destro per far fluire le idee, incubare le informazioni, far partire libere associazioni e sviluppare intuizioni. Poi di nuovo il sinistro per valutare le possibili soluzioni ed attuarle. Motivo per cui, quando si vuole allenare la creatività nei bambini è bene fare giochi per connettere i due emisferi. I bambini geniali, insomma, hanno gli emisferi che dialogano con maggiore efficacia e sono entrambi coinvolti: essi riescono a produrre un quantità molto elevata di idee o ipotesi a partire da qualsiasi stimolo proposto ed alternano con facilità le soluzioni proposte. Ecco alcuni consigli per allenare la creatività nei bambini.creatività nei bambini

Non dare per scontato che il bambino stia ascoltando

Nessun insegnamento sarà valido se non siamo sicuri che il bambino stia ascoltando e stia capendo quello che vogliamo dire. La prima cosa da fare per allenare la creatività nei bambini  è stabilire un contatto fisico e visivo con il bambino, poi spiegargli perché è sbagliato fare o non fare una cosa e mostrargli le conseguenze.

Allena la mente di tuo figlio a osservare e analizzare la realtà con paragoni

Prendendo spunto dalla realtà che lo circonda è utile stimolare il bambino a osservare e analizzare quello che vede, ricorrendo a paragoni e aiutandolo a collegare concetti vicini tra loro. Solo così potrà allenare la creatività.

Devi fargli sentire che hai stima e fiducia in lui

allenare la creatività nei bambini fiduciaUn bambino ha bisogno di sentirsi stimato. Per allenare la creatività nei bambini è necessario dargli fiducia, così che anche loro abbiano fiducia nelle loro capacità. Dobbiamo aiutarli a fargli fare cose che sono in grado di fare, proponendogli sfide che possano essere in grado di superare, con un piccolo sforzo.

Stimola la sua innata curiosità e la voglia di sperimentare le novità

Le paure dei genitori possono bloccare la curiosità del bambino. I piccoli troppo bombardati di avvertimenti si scoraggiano dal prendere iniziative. Bisogna invece incoraggiarli a sperimentare, dandogli tutti gli strumenti possibili perché non si facciano male. E se una cosa è difficile presentargliela come una sfida.

Mai incasellarlo in un ruolo

Spesso i genitori dicono frasi che comunicano sfiducia e incasellano il bambino in un ruolo da cui poi sarà difficile liberarsi. Questo è uno dei più grandi errori se si vuole allenare la creatività nei bambini.