Abbiamo detto più volte quanto sia importante, sia a scuola che sul lavoro, prendere appunti bene. E’ l’unico modo per fermare le idee e poterle poi rimaneggiare o riportarle in superficie. Non importa quale sia il tuo metodo di studio, prendere appunti è sempre necessario ma è anche bene farlo nel modo giusto. La mia intenzione quest’oggi non è insegnarvi un metodo di studio o modificare il vostro, ma bensì insegnarti come prendere appunti bene. prendere-appunti beneCarta e penna devono essere percepiti come i nostri migliori amici, non solo quando prendi appunti, ma anche nella crescita personale. Scrivere ha due vantaggi, aiuta a fissare le informazioni nel cervello e ti obbliga a riflettere su quello che stai scrivendo. Uno dei più grossi errori che si fanno quando studiano, è imparare tutto a memoria. Il cervello non funziona così, ma per colleganti fra idee anche molto diverse fra loro. Prendere gli appunti in maniera giusta permette alla mente di focalizzarsi a sufficienza su ciascun elemento, per creare dei collegamenti a livello inconscio. Per questo quello che studierai ti rimarrà più impresso.

Prendere appunti bene, scrivendo male

come-prendere-appunti bene scrivere maleLa prima cosa per prendere appunti bene è scrivere velocemente e non necessariamente seguendo le regole sulla bella scrittura che ti hanno insegnato a scuola. Quando si prendono appunti può essere di aiuto ad esempio usare le abbreviazioni, eliminare le parole che non servono come congiunzioni e preposizioni, inserire intercalare o parole gerghiali. Scrivere bene significa scrivere lentamente, il che potrebbe portarti a perdere dei passaggi importanti. Devi trovare il modo di scrivere il più possibile, nella maniera più efficace e nel minor tempo che puoi.

Trovare il proprio modo di scrivere

Per prendere gli appunti bene è necessario trovare il proprio modo di scrivere, potreste essere portati verso qualcosa di più discorsivo, simile alla scrittura normale, o potreste preferire prendere appunti per parole chiave o addirittura mappe mentali. Nessuno leggerà le vostre parole, quindi non preoccupatevi.

Utilizzo delle personalizzazioni

come prendere appunti bene personalizzazioniUna ragione che rende gli appunti efficaci è che puoi mettere le personalizzazioni, possono essere qualsiasi cosa: un segno a penna, un breve disegno, una lettera scritta male o una piegatura sulla pagina. Le personalizzazioni sono importanti nello studio, perché aiutano la mente a fissare le informazioni, questo elemento viene memorizzato molto più facilmente e può essere usato per richiamare l’informazione “base” quando si dovrà studiare.

Riscrittura e lettura

Gli appunti, se lasciati lì a fermentare per conto loro, servono a poco. Già scrivere vi ha aiutato a ricordare più informazioni, ma sono nella memoria a breve termine. Il primo consiglio per fissare bene le informazioni che avete appreso nella mente, è quello di riguardare i tuoi appunti il giorno stesso in cui si sono presi ed eventualmente riscriverli. Questa della riscrittura è una tecnica soggettiva, non va bene per tutti ma potete provare per rendervi conto se trovare più facilità nello studio. Riscrivere può essere fatto a mano o a computer, scrivere a mano è più personale e quindi con più personalizzazioni, in più vi costringe a focalizzare di più l’attenzione; scrivere a computer è potenzialmente molto molto più veloce e ordinato.

8 peggiori errori nel prendere appunti

1. Usare gli appunti di altre persone al posto dei tuoi;
2. Cercare di scrivere appunti leggibili anche per gli altri;
3. Rimanere indietro, e perdersi alcuni passaggi: scrivi più velocemente!
4. Non chiedere al professore di ripetere se hai perso qualche punto;
5. Smettere di scrivere per pigrizia
6. Prendere appunti su quaderni troppo piccoli;
7. Cercare di riempire con l’inchiostro ogni millimetro quadrato di spazio disponibile;
8. Non aggiungere elementi grafici e accessori come data della lezione, titolo dell’argomento, elenchi.