diritto romanoChi studia Giurisprudenza sa quanto sia difficile l’esame di Diritto Romano, è forse lo scoglio più difficile da oltrepassare. Le materie romanistiche, rispetto alle altre, si presentano particolarmente ostiche per il frequente uso del latino che, soprattutto per gli studenti che hanno conseguito un diploma tecnico, rappresenta un insidioso ostacolo lessicale e terminologico. I testi di esame per il Diritto Romano raccolgono, sotto forma di questionari, le domande più gettonate in sede di esame, preparando una serie di risposte multiple, tra le quali lo studente è chiamato a scegliere quella esatta. Ciò consente di verificare il periodo di preparazione raggiunta, nonchè, attraverso il commento riportato in calce alla risposta a ciascun quesito, di ripassare la materia in un’ottica diversa, per entrare al meglio nello spirito dei singoli istituti. Ma spesso questo non basta, la materia è ostica, noi siamo insicuri e potrebbe essere davvero la fine, ecco perchè ho deciso di venirvi incontro con queste piccole dritte.

Metodo di studio di diritto romano

Books HDPoiché l’esame di Diritto Romano è molto lungo, e soprattutto complesso per via delle molte nozioni da ripetere, dovete cercare di mantenere attiva sempre la memoria. Quindi cercate di ripetere ogni giorno quello che avete studiato il giorno prima, e leggere quello che studierete il giorno dopo. Se avete difficoltà a memorizzare le nozioni, dovete esercitare la memoria. E poi svegliatevi presto al mattino, e andate a dormire molto presto la sera. Dormire tanto è un ottimo mezzo per tenere la mente allenata. Se preferite studiare in compagnia di un collega che deve preparare il vostro stesso esame, potete certamente farlo, però cercate di non usarlo come scusa per distrarvi. La distrazione è il modo più facile per non combinare niente. A tutto questo dovete aggiungere un elemento importante, da non sottovalutare: la vostra preparazione in storia romana e in latino.  Non tralasciate infatti la base principale dell’esame di diritto romano, che è proprio questa: poiché sono stati gli antichi romani a creare questo tipo di leggi, e si esprimevano in latino, dovete cercare di capire il modo in cui si esprimevano e perché avevano bisogno di questo tipo di leggi. Se non avete conoscenza del latino e trovate difficoltà quando leggete una parola latina, potete cercarla sempre sui siti di cui sopra, oppure su Latinovivo.  Inoltre, per le nozioni di storia romana, rispolverate i vostri vecchi libri di storia del liceo oppure cercate nozioni sull’enciclopedia.

Un aiuto in più l’app Diritto Romano

Se dopo tutto questo, siete in procinto di sostenere l’esame di Diritto Romano e cercate uno strumento che possa aiutarvi a ripetere, per consolidare le conoscenze acquisite, su App Store potrete trovare una nuova App dedicata Diritto Romano che può porvi domande e verificare la preparazione.