I Giochi Olimpiadi invernali del 2014 sono da poco finiti, milioni di spettatori hanno ammirando il talento degli atleti in gara. Ma dietro le prodezze fisiche di questi atleti c’è una prodezza forse ancora più impressionante, quella mentale, coltivata in anni di formazione volti a minimizzare ansie, paure e distrazioni, ed a visualizzare obiettivi con tenacia. Il corridore Bruce Jenner, ex medaglia d’oro olimpica,  dice in proposito: “devi allenare la tua mente come alleni il tuo corpo.”

A pensarci bene, in effetti, lo sport è per il 90 per cento mentale e il 10 per cento fisico: nei Giochi Olimpici, ognuno nel proprio sport è un talento. Ognuno si allena duramente. Ognuno fa il lavoro. Ciò che separa le medaglie d’oro delle medaglie d’argento è piuttosto la preparazione mentale.
Vuoi scoprire e “copiare” i
 trucchi mentali che gli atleti olimpici utilizzano per restare concentrati? Eccone cinque che potrai applicare in qualsiasi abito nella vita.

campioneolimpico

1. Visualizzare il risultato

Molti atleti in gara utilizzano costantemente la tecnica di “immagini mentali”, o visualizzazione. Una ricerca riportata su Psychology Today sui modelli cerebrali di sollevamento pesi, ad esempio, ha trovato che i modelli attivati ​​quando uno sportivo sollevava pesi sono stati attivati ​​in modo simile a quando semplicemente immaginava il sollevamento. Anche altri studi hanno confermato  che la pratica mentale può essere efficace quasi quanto l’allenamento fisico. Uno studio, pubblicato sul Journal of Sport & Exercise Psychology nel 1996, ha scoperto che immaginare di sollevare pesi causava cambiamenti reali nell’attività muscolare.

2. Meditare ogni giorno

Il segreto del successo di sempre più sportivi? Saper stare freddi ed impassibili fuori, anche nel bel mezzo della più grande competizione della propria vita. Questo è un risoultato molto duro da conseguire, ma la meditazione permette di raggiungere questo invidiabile stato mentale.

Dalle Olimpiadi invernali alla NBA, sempre più atleti professionisti si sono rivolti ai benefici della meditazione per aiutare le loro prestazioni . La pratica può aiutare a migliorare l’atteggiamento mentale di un atleta riducendo lo stress, aumentando la concentrazione e la capacità di attenzione, ed aumentare il benessere emotivo.

3. Cacciare per sempre i pensieri negativi

I tuoi pensieri tendono costantemente a mortificarti con un monologo interiore di paura, insicurezza e sentimenti di indegnità? Sono gli stessi pensieri che possono intaccare la mente dei grandi atleti!

Loro però, attraverso tutte le sfide che devono affrontare, sono in grado di esercitare una grande quantità di controllo sul modo in cui parlano a se stessi, e sono riusciti a sfrattare “il coinquilino” che vive nella loro testa e che continuamente insinua che “non ce la possono fare”.
E’ una trasformazione del proprio modo di pensare che richiede molta pratica, ma chiunque, potenzialmente, è in grado di cacciare via per sempre i pensieri negativi.

4. fissare gli obiettivi 

Tutti gli atleti olimpici hanno un obiettivo chiaro davanti a loro. Ma non si limitano a pensarci, poiché una cosa fondamentale nella definizione degli obiettivi è scriverli su un foglio(o un post-it, o un poster…) e metterli in un posto che sia ben visibile ogni giorno (ad esempio davanti al frigorifero). Solo così ci si assicura che i propri obiettivi rimangano in prima linea nella propria mente.

5. entrare in una mentalità di flusso

Il “flusso” è definito come uno stato mentale in cui l’individuo trascende il pensiero cosciente e raggiunge un elevato stato di concentrazione incrollabile, calma e fiducia. Questo stato di flusso mantiene liberi da pressioni e distrazioni che potenzialmente potrebbero danneggiare le prestazioni.
E’ ovvio che entrare in una mentalità di flusso può aiutare gli atleti a raggiungere sempre prestazioni ottimali, ma può aiutare anche a te nello studio, sul lavoro, ed in tutti i campi in cui vuoi dare il meglio di te.