Il francese non è una delle lingue più parlate e, per quanto non sia troppo complicata, capita spesso che i turisti che si dirigano in Francia non lo parlino. Parigi, capitale della Francia, è sicuramente una città vivibile e facilmente fruibile grazie alla metropolitana che arriva ovunque e costa davvero pochissimo. Inoltre lo stato francese offre ai suoi turisti tante offerte per mezzi pubblici, taxi, carnet e alloggi.

Viaggiare senza parlare la lingua francese 2Però nonostante questo, visitarla senza conoscere la lingua può essere davvero pericoloso come dimostrano la cronaca e i molti racconti di turisti truffati. La Francia, e Parigi in particolare, è molto ospitale ma i truffatori sono davvero ovunque. Una delle truffe più innocue che accade davvero tutti i giorni, è indubbiamente quella dell’anello, vi si avvicina un tizio che vi dice che ha trovato un anello, ve lo regala dicendo che per lui è troppo largo e se ne va, dopo pochi passi ritorna da voi e vi chiede un po’ di soldi.

La truffa dei ritratti

Ma il vero problema è quello che riguarda, come dimostra la cronaca di quest’estate, i ritratti lungo la Senna. Chi di noi non è rimasto appassionato da film che vedono i protagonisti farsi ritrarre da pittori e ritrattisti parigini? E’ una consuetudine di ogni turista ma non tutti poi lo fanno una volta giunti a Parigi. Bene, proprio in questo bellissimo costume di farsi ritrarre, risiede una delle truffe più dispendiose per i turisti stranieri, che è reso possibile dal fatto che la maggior parte dei turisti non parla francese. In particolare la cronaca ha parlato delle stradine di Montmartre ma può succedere davvero in ogni luogo di Parigi, camminando tranquillamente per la città ad ogni passo ci si trova di fronte ad artisti, con tanto di tavoletta in mano, che vi chiederanno se volete farvi fare un ritratto.

Viaggiare senza parlare la lingua francese ritrattistiNon conoscendo la lingua sarà per voi molto difficile capire cosa vi viene chiesto, in realtà il parigino, in un linguaggio molto veloce vi chiederà di farvi ritrarre e vi dirà anche che il prezzo del lavoro è un po’ alto ma l’opera sarà davvero un’opera d’arte. Se accetterete però e chiederete il prezzo in italiano o in inglese, com’è successo ai malcapitati studenti italiani in vacanza quest’estate a ferragosto, l’artista sorvolerà e vi sarà accomodare. Il disegno verrà bene, non c’è che dire, ma il problema sarà che al suo termine il prezzo da pagare sarà davvero elevato, dalle 50 alle 150€, dipende dal tipo di turista che capita. Nel caso dei turisti giunti alla cronaca è stato addirittura 140  euro. Ed il fatto di aver accettato vi fa credere di dover acquistare per forza il ritratto quindi questi artisti abusivi avranno guadagnato al posto degli artisti in regola che potete trovare in Place du Tertre, e che vi chiederanno appena 20 euro.

Evitare le truffe imparando la lignua

Qual’è il nostro consiglio? Prima di tutto imparare la lingua francese, esistono corsi che permettono un’acquisizione davvero velocissima e ad un costo molto esiguo. Addirittura 1000 vocaboli al mese, 3000 vocaboli totali e 3 livelli di apprendimento. Fatto questo vi sarà già più facile capire se state per essere vittime di una truffa, vi permetterà di rispondere e di affrontare al meglio la vacanza senza rovinarvi neppure una giornata.

Viaggiare senza parlare la lingua francese parigiIn secondo luogo vi consiglio, se volete farvi ritrarre a Parigi, di evitate gli artisti che lavorano in piedi in mezzo alla strada ma rivolgetevi a quelli in Place du Tertre. Altra regola importantissima è contrattare il prezzo prima di iniziare il ritratto o la caricatura: evitate in qualsiasi caso gli artisti che non vi vogliono dire il prezzo in anticipo. La cifra giusta per un ritratto è 15-20€. I luoghi in cui possono avvenire le truffe dei ritratti sono le stradine di Montmartre che collegano la Basilica del Sacré-Coeur alla Place du Trertre. Ma naturalmente, questa è solo una delle truffe che possono accadere a Parigi ai turisti che non conoscono le lingue, una delle tante che la cronaca ci ha riportato, ma le possibilità sono davvero tantissime. Mai viaggiare in Francia senza conoscere il francese, a meno che non si voglia tornare a casa con ricordi davvero spiacevoli!