Soprattutto nello studio, quando le nozioni e le date da tenere a mente possono essere davvero tante, ricordare può essere difficile. Ma qualche semplice trucchetto può venirci in aiuto e rendere meno drammatica la “full immersion” pre-esame.

Molte volte abbiamo la netta impressione di dimenticare una nozione, ma in realtà questa non è mai uscita dalla nostra mente. Infatti qualcosa di essa ci rimane sempre, a variare è la facilità con cui potrà essere richiamata, poiché dipende dalla profondità della traccia mnestica che ha lasciato nella nostra memoria, che è proporzionale, tra le altre cose, all’attenzione che le abbiamo prestato.

Il primo passo fondamentale, quindi, per assicurarsi un buon “ricordo” è quello di osservare o leggere con estrema attenzione, stimolandola soffermandosi sull’aspetto che stimola maggiormente la nostra fantasia e il nostro interesse. Se trovate difficile ricordare date e eventi storici, un ottimo procedimento può essere quello di crearsi una sorta di immagine mentale della data

Per esempio, per ricordare la data della seconda guerra Mondiale, può facilitare il compito immaginarsi Hitler con tatuato in fronte il numero 39 (dando per scontato che sappiate almeno il secolo). Tecniche più avanzate permettono di convertire facilmente anche il numero in un’immagine, che sarà quindi più facile da ricordare e da “accoppiare” all’immagine di Hitler, ad esempio, per l’evento “Guerra Mondiale”. Lo sforzo maggiore in tutto questo sarà di tornare un po’ bambini per recuperare la fantasia necessaria a creare le associazioni per immagini!

Nel mio corso di metodi di memorizzazione efficace scoprirai come la fantasia è un ingrediente fondamentale in questa come in molte altre tecniche più evolute ed efficaci.