Profezie che si autoavverano

Profezie che si autoavverano

Spesso mi capita di parlare con persone che dicono di avere una pessima memoria.

Dicono.

E come lo sanno?

Lo sanno perché non fanno altro che ripetersi dalla mattina alla sera che non hanno

Mai sentito parlare delle cosi cosidette “Profezie Autoavveranti”? Ossia ti ripeti talmente tante volte che “sei” qualcosa che alla fine… lo diventi realmente. E… ne hai anche le prove!!! 🙂

Ad esempio, hai mai notato quei ragazzi che si ripetono continuamente che sono timidi? Magari sono in un locale con gli amici, entra una ragazza, e loro “sonotimidosonotimidosonotimido“, “non riuscirò mai a rivolgerle la parola” e “blablabla” per 50 minuti. Alla fine la ragazza in questione si alza, se ne va, e questi ti diranno: “Hai visto? Te l’avevo detto io che non sarei riuscito a parlarle“… 😆

Considerato che la Profezia funziona sia in negativo che in positivo, che ne dici di usarla solo in quest’ultimo senso, per il resto della tua vita?

Inizia a ripeterti che la tua memoria funziona perfettamente, che sei un drago mnemonico, che ricordi tutto alla stragrande, ecc.ecc.

Fai in modo che anche la tua mente conscia creda che puoi ricordare.

Come? Niente di più facile: inizia a ricordare le cose!

Non sono impazzito… 😆

Inizia dalle piccole cose:

  • Ricorda a te stesso che devi telefonare ad un amico e FALLO
  • Ricorda a te stesso che devi scrivere una email e FALLO
  • Ricorda a te stesso che devi portare fuori il cane e FALLO

Ed alla fine di ogni azione datti un feedback positivo: “Caaaaaaaaaaaaaavolo, ho una memoria da elefante!!! Mi son perfettamente ricordato di fare…

All’inizio ti sembrerà strano, ma è solo questione di abitudine.

Del resto, sino a ieri continuavi a dirti che non ricordavi nulla (e funzionava) non è che puoi pensare di cambiare idea da un momento all’altro. O forse sì?  😉

Ricorda che la tua volontà di voler ricordare è molto importante.

Devi volerlo con tutte le tue forze.

Devi crederci, esattamente quanto credi che il sole sorgerà domattina. O che alla prossima interrogazione a sorpresa, il professore di latino beccherà proprio te…  😀

Se mi posso permettere un ulteriore consiglio, cerca di visualizzarti più e più volte:

  • Mentre ricordi perfettamente di fare le cose.
  • Mentre ti prendi un appunto e dici a te stesso che ricorderai perfettamente di fare quello che devi fare
  • Mentre ricordi tutto quello che ti è utile ricordare.

Ah… non dirmi che non sei capace di visualizzare, perché potrei chiederti come è fatta la porta di casa tua, o quante icone ha il tuo smartphone, o di che colore sono i tuoi capelli, o che scarpe indossavi ieri e potresti rimanere male, nello scoprire che… saprai rispondere perfettamente.  😎

Per oggi ci salutiamo qui.