Tecniche di memorizzazione per studiare velocemente 

Passi ore e ore sui libri, ma non riesci a ricordare nulla o quasi? Ricordi quel tuo amico delle elementari, in grado di imparare poesie e tabelline a memoria in modo fulmineo? Che invidia, un talento innato il suo. Eppure ….

Smettila di trovare scuse! La verità è che puoi migliorare la tua memoria e studiare in meno tempo e con più profitto, ricordando anche tu nomi, date, definizioni senza troppi affanni. Come? 

 

1 – Imita Cicerone

Lo sai che i romani ne sapevano una più del diavolo in quanto a metodi per memorizzare? Secondo le fonti storiche, Cicerone, il più grande oratore di sempre, era un vero maestro nell’ideare tecniche apposite, non a caso, diede vita al metodo dei “loci”.

Tecnica dei loci – Applicazioni pratiche

Cicerone creo questa mnemotecnica per ricordare lunghi elenchi e articolare al meglio i suoi discorsi. Un metodo straordinario che puoi applicare per prepararti ad un compito in classe, ad un’interrogazione o ad un esame se vai all’Università.

 

Tecnica dei loci – Come funziona

La tecnica dei loci sfrutta la capacità innata che la nostra mente ha nell’associare diversee immagini o idee fra di loro.

La parola loci deriva difatti dal latino loci (luogo). Se vuoi utilizare questa tecnica di memorizzazione dovrai dunque memorizzare un itinerario che ben conosci, in modo da visualizzarlo dentro di sé in maniera chiara.

 

             Esempi?

Le stanze di casa tua, il percorso che fai ogni giorno per andare in ufficio, etc.

 

ATTENZIONE

L’importante è che il luogo da te scelto contenga dei chiari punti di riferimento o delle stanze.

Una volta individuato il percorso o il luogo da utilizzare come punto di riferimento, dovrai associare le informazioni che desideri ricordare a dei punti di riferimento o stanze.

Ogni luogo o punto di riferimento verrà dunque associato ad un argomento. Per recuperarlo dalla tua memoria ti basterà ricordare a cosa l’hai associato, percorrendo mentalmente il percorso scelto.

I concetti chiave che avrai associato ad ogni luogo non tarderanno ad arrivare.

 

RISULTATO?

Non perderai il filo del discorso, apparendo preparato e sicuro di quel che dici!

 

ESEMPI?

Se ad esempio vuoi ricordare i primi 12 Stati appartenenti all’Unione Europea, potresti procedere nella seguente maniera:

La Germania, tra i paesi fondatori dell’Unione Europea, potresti associarlo alla porta di casa tua, la Francia, invece, al Salone. Via via tutti gli altri stati in funzione della loro importanza in base alle disposizione delle camere. Quelli meno rilevanti potresti associarli al garage o ad un ripostiglio.

 

2 – Metodo delle parole di velcro

Tra le mnemotechiche ritenute infallibili, impossibile non citare quella delle parole di velcro.

 

Come funziona

Questa mnemotecnica è particolarmente utile se devi ricordare degli elenchi in un ordine preciso. Per riuscirci, ti basterà associare le lettere dell’alfabeto o dei numeri (Es da 1 a 30) ai concetti / parole da memorizzare.

 

Esempi?

 

1 – Cuore

2 – Polmoni

3 – Fegato

4 – Milza

5 – Intestino

 

In questo caso abbiamo usato i numeri come ganci mentali a cui appendere le informazioni da ricordare. Un piccolo promemoria, che ti aiuterà a ricordare l’esatto ordine, senza rischi. Il motivo?

 

Saprai sempre contare da 1 a 30, 40, 50, etc.

 

Conclusioni 

Non ti resta che applicare queste infallibili tecniche. Vedrai, non avrai più problemi ad  imparare a memoria date, elenchi e similari.