Come la mettiamo con quella sensazione di impotenza che si prova quando si cerca di studiare, ma proprio non ne abbiamo voglia?
Sono sicura che anche tu l’avrai provata, magari hai cominciato l’anno scolastico tutto eccitato e pieno di buoni propositi, ma ora che la primavera è alle porte la voglia di studiare svanisce e la pigrizia prende il sopravvento!
Come farsi tornare la voglia di studiare? O per lo meno come sconfiggere la pigrizia e mettersi alla scrivania?

vogliadistudiare
1. Limita la tua sessione di studio
Se ti trovi in un periodo in cui ti senti sopraffatto dalla mole di lavoro, sarà ancora più frustrante richiudersi per due o tre ore di fila. Se invece sai che dopo trenta minuti avrai una pausa, sarà più semplice restare completare la sessione. Non ne sei convinto? Anche gli psicologi sostengono che si impara meglio quando si divide lo studio in tante brevi sessioni..
2. Un momento per te
Anche se può sembrare una tecnica un po ‘new age’, funziona: prima di ogni sessione prenditi un minuto tutto per te. Chiudi gli occhi e ricorda a te stesso quanto vali, a cosa ti serve portare avanti i tuoi studi, magari aiutandoti con citazioni famose.
3. Accetta le emozioni negative
Quando avrai imparato ad accettare le forze negative che ci sono all’interno di te, ti accorgerai che diminuiranno la loro presa sul tuo io. Le sentirai meno influenti e ti sentirai capace di portare avanti i tuoi obiettivi nonostante la loro presenza. E’ inutile cercare di eliminarle del tutto, è tutta energia sprecata.
4. Cambia scrivania!
La voglia di studiare diminuisce man mano che la noia aumenta.Ed uno dei modi per battere la noia nello studio è variare spesso l’ambiente di studio: semplicemente cambiando la stanza dove si studia aiuta a migliorare la memoria ed a mantenere alta la voglia di studiare.
Non solo cambiare stanza, ma anche posizione di studio: restare seduti alla scrivania può a volte abbattere l’energia nel tuo corpo. Così, mentre ripeti la lezione, perché non alzarsi e camminare un po’? Personalmente non potrei contare le innumerevoli volte in cui ho camminato avanti e indietro per il corridoio mentre ripetevo mentalmente le lezioni!
5. Stacca la spina
Se senti il bisogno di staccare la spina, perché non farlo? E ‘ bello e può aiutare prendere una boccata d’aria fresca. E se senti che hai poco tempo, potrai sempre continuare a studiare in un parco.
6. Ricompensa il bambino che è in te
Gran parte della nostra frustrazione proviene dal profondo del nostro Io. Già, non siamo maturi come pensiamo di essere. Abbiamo ancora un bambino dentro di noi che fa i capricci! Ebbene, come si fa a far fare a un bambino qualcosa che non gli piace? Basta dargli una bella ricompensa.
In altre parole, premiati per dopo aver completato una sessione di studio. La ricompensa può essere qualunque cosa, da un dolce, a un’ora di relax sul divano, a una bibita fresca. L’idea della ricompensa finale ti farà sopportare di buon grado l’idea di studiare anche quando non ne hai voglia.