L’italiano è per molti ragazzi una materia davvero ostica ma nel contempo notevolmente necessaria, ci si ritrova a scrivere, nonostante la presenza di computer e web che ci aiutano notevolmente, tutti i giorni e per farlo è bene avere chiare le nozioni di italiano. Oggi vogliamo spiegarvi come scrivere nel migliore dei modi un tema, sia che si tratti di un compito in classe sia un compito a casa.

Molti ragazzi di fronte al foglio bianco sono terrorizzati, mentre un tema non è altro che un trasporto sulla pagina dei nostri pensieri. Ma allora come fare a scrivere un tema perfetto? Ve lo spieghiamo noi in poche mosse.

Come scrivere un tema in nove mosse

tema come scriverlo in quattro mosse 1Le insidie che bisogna affrontare di fronte ad un tema, non sono poche, prima di tutto uscire fuori tema e poi riuscire a riordinare le idee, non essere confuso e non fare errori grammaticali. Per evitare tutto questo basta semplicemente affrontare il tema nel modo giusto, con metodo e disciplina. Il nostro primo consiglio è dividere in tempo, così da avere la possibilità di fare tutto, naturalmente spare all’interno dei minuti stabiliti all’inizio non sarà facile ma ocn l’allenamento potrete anche ridurre notevolmente i vostri tempi.

Noi abbiamo quantificato 3 ore che sono normalmente il tempo che un insegnate da in un compito in classe di italiano. Bene, la cosa migliore è usare 10 minuti per leggere la traccia, capirla e mettere in modo il cervello riordinando le idee. Nei 20 minuti successivi si può fare una scaletta delle cose che si vogliono dire e per un’ora e mezzo bisognerà scrivere. Per finire mezz’ora per correggere e rileggere e mezz’ora per trascrizione in bella copia e ultima lettura. Come avrete notato, in questa maniera scrivere un tema diventa semplicissimo. Ma passiamo ora alle nove mosse per ottenere un tema perfetto.

Le sequenze

Dopo aver inteso il tema, sarebbe bene dividere il tema in tre sequenze, introduzione, svolgimento e conclusione. Da queste si potra poi ottenre la scaletta per cominciare a scrivere.  Nell‘introduzione è necessario fare una presentazione dell’argomento che si sta per spiegare. Nello svolgimento è bene analizzare dettagliatamente la traccia dell’elaborato e rispondere ad eventuali domande che vengono poste. Questa sarà la parte più importante del tema e per finire nella conclusione dovrete esprimere la tua opinione e tirare le fila del discorso.

Scrivere

temaMentre scrivete il tema cercate di attenerti alla scaletta e di non fare frasi troppo lunghe ed articolate, è sempre meglio la semplicità per evitare che chi legge possa perdere il filo del discorso. La cosa importante è ricordarsi di usare lo schema giornalistico, almeno se non si tratta di analisi di testi o poetiche, e rispondere alle domande Chi?, Cosa?, Dove?, Quando? E Perché?.

Errori

Una volta appurato che quello che avete scritto è in linea con la traccia del tema, è importante fare attenzione al linguaggio utilizzato e agli eventuali errori grammaticali o di ortografia. Evitate ad esempio lo stile sms, no alle “x” al posto di “per” e tutte le abbreviazioni che si utilizzano abitualmente nelle chat, negli sms o sul web, inoltre no a dialettalismi. L’errore più comune nei tempi sono i verbi, controllate soprattutto concordanza dei tempi tra la frase principale e la frase subordinata. Per finire controllate la punteggiatura, un buon utilizzo della punteggiatura serve per rendere il tema più scorrevole.

Rilettura

tema come scriverlo in quattro mosse, rileggereE’ vero il tema lo avete già letto una volta terminato ma è bene rileggerlo anche dopo averlo trascritto, infatti spesso si fanno errori di trascrizione o si decide di cambiare qualcosa direttamente sulla bella copia. Arrivati a questo punto sarete stanchi ma è importante leggere di nuovo tutto dall’inizio per controllare che non ci siano errori dovuti ad un attimo di distrazione. Sarebbe veramente un peccato avere un voto in meno per qualche semplice errore.

Seguendo queste semplici regole, vedrete che scrivere un tema sarà davvero un gioco da ragazzi!