Chi studia o lavora si sarà di certo trovato a dover presentare il proprio lavoro in pubblico. Oltre a saper parlare bene e con scioltezza e chiarezza, spesso un valido aiuto può essere un supporto tecnologico che ti aiuti a non perdere il filo ma anche a chiarire alla platea alcuni importanti concetti mantenendone concentrata l’attenzione. Il modo più facile e veloce per farlo è tramite il programma Microsoft Power Point contenuto nel pacchetto Office.

Creare una presentazione in Power Point è semplice e divertente

creare una presentazione in Power PointMicrosoft Power Point è un programma che ti consente di creare delle diapositive in sequenza e di proiettarle tramite un computer su cui sia installato il software. Conoscendo a fondo le sue funzioni sarai in grado di creare un lavoro il cui le tue idee siano organizzate con ordine e facilmente comprensibili. Grazie a Power Point, le singole diapositive possono essere migliorate tramite l’aggiunta di immagini, suoni, link ed effetti animati. È possibile personalizzare la presentazione utilizzando degli schemi predefiniti oppure, se si è esperti, iniziare da una pagina bianca e, dopo aver scelto lo sfondo, passare all’organizzazione dei concetti, alla scelta degli effetti, delle immagini, fino a creare un lavoro ben fatto.

Per poter utilizzare Power Point è necessario che questo sia istallato sul vostro Pc. Una volta assicurati di questo, possiamo procedere. Bisogna tenere a mente che un lavoro realizzato con questo programma, affinché sia efficace e vada dritto all’obiettivo, deve essere:

  • ordinato
  • sintetico
  • sobrio
  • di facile lettura
  • accattivante

Gli errori da commettere, invece, sono:

  • utilizzare caratteri strani e poco leggibili
  • cambiare stile da una diapositiva ad un’altra
  • creare diapositive troppo piene

Tenuto presente cosa va fatto e cosa va evitato si inizia la creazione vera a propria. Andando su Home dovete cliccare su Crea una nuova diapositiva e di qui scegliere il layout che più si adatta al nostro lavoro. Il layout è l’interfaccia della diapositiva, l’aspetto da impostare per poter poi inserire il testo e le immagini. Le opzioni sono diverse ed è bene, se sappiamo già destreggiarci nel programma, individuare quella base in modo da poterla poi adattare al contenuto che vogliamo mostrare. Se, invece, siamo dei novellini, possiamo scegliere tra i differenti layout a disposizione:

  • Diapositiva titolo
  • Titolo e contenuto
  • Intestazione sezione
  • Due contenuti
  • Confronto
  • Solo titolo
  • Vuota
  • Contenuto con didascalia
  • Immagine con didascalia

Una volta scelto il layout passiamo allo sfondo. Cliccando col tasto destro del mouse in un punto della diapositiva selezionate Formato sfondo. Qui potrete scegliere lo sfondo caricando un’immagine a vostra scelta, selezionando un colore unico o sfumato. Ricordate che lo sfondo non deve avere la meglio sul testo, quindi puntate su immagini sobrie dai colori tenui e non troppo accesi. Ora non resta che inserire il testo e le immagini.

Nei riquadri specifici, selezionati tramite il layout, potrete aggiungere grafici, foto e parole che riassumano in modo conciso ma d’effetto quello che volete comunicare. Ricordate che:

  • Tra le diapositive deve esserci continuità
  • Inserite poche parole ma chiare
  • Aggiungete suoi o musica se lo ritenete necessario e se il contesto della presentazione lo richiede
  • Meglio poche diapositive ben fatte che decine di diapositive confuse

Detto questo potete rendere più armonico e dinamico il lavoro selezionando gli effetti animati. Questi servono per il passaggio da una diapositiva all’altra ma anche per l’ingresso di immagini e testi. Niente rotazioni elaborate e troppo lente, basta un ingresso laterale per assicurarsi l’attenzione del pubblico sul un determinato concetto o su una determinata foto. La semplicità ripaga. Per visualizzare il lavoro finale basta cliccare su Visualizza e poi su Presentazione.

In questo modo potrete vedere il vostro progetto ed apportare le dovute modifiche affinché risulti ben organizzato, ordinato e privo di errori sia di scrittura che di organizzazione. Lavorare con Power Point può essere davvero divertente se si sa come farlo. Lasciate spazio alla fantasia, ma tenete sempre presente gli errori da non commettere per evitare che il vostro operato risulti pesante e poco chiaro.