E importante ricordarsi i nomi?“Piacere mi chiamo Francesco Vacca. Piacere mi chiamo…..Piacere michiamo….Piacere…….”

Immagino che sia capitata pure a te una situazione in cui ti vengono presentate molte persone in successione…

Quel tipo di situazioni in cui si finisce sempre per non ricordarsi il nome di nessuno.

Così finisci spesso per trovarti ad una festa, ad un convegno o in qualsiasi altra occasione a parlare con persone che si sono appena presentate ma di cui non ricordi il nome.

Spesso consideriamo il nome un dettaglio, solo una piccola informazione e nemmeno tanto importante. In realta’ dobbiamo sapere che, salvo rare eccezioni, le persone adorano ricevere attenzioni.

Se vogliamo fare una buona impressione a qualcuno, fargli percepire quanto teniamo a lui o a lei (che sia un cliente o una ragazza ad una festa poco cambia) uno dei modi più semplici e al tempo stesso più efficaci è chiamarli per nome.

Dale Carnagie, nato nel 1888 negli Stati Uniti, poi diventato uno dei più conosciuti formatori al mondo, afferma che:

Il proprio nome è il suono più bello e più dolce che una persona possa ascoltare. A volte capita di sentire il proprio nome e, girandoci, ci accorgiamo che nessuno ci ha chiamato o che chiamavano un’altra persona. Chiamando una persona per nome, la si fa sentire importante e, quasi sicuramente, questa ci ascolterà e avrà un’impressione positiva su di noi.”

Immagino che a questo punto ti stia chiedendo: come si fa?

Tra qualche giorno pubblicherò un nuovo articolo dove ti spiegherò qualche piccolo trucchetto. Devi solo attendere 🙂

Per ora inizia a portare attenzione ai nomi degli altri ma anche alle sensazioni che provi tu quando gli altri chiamano te per nome.

Se poi vuoi imparare meglio questa tecnica e molte altre puoi acquistare il nostro corso video di tecniche di memoria. È la ripresa video di un corso dal vivo completo! Sarà la stessa esperienza di un corso da vivo ma ad… un altro prezzo 😉